CHI SIAMO


Warning: A non-numeric value encountered in /membri/lingua21febbraio/wp-content/themes/angle/inc/options/shortcodes/shortcodes.php on line 210

Warning: A non-numeric value encountered in /membri/lingua21febbraio/wp-content/themes/angle/inc/options/shortcodes/shortcodes.php on line 210

Warning: A non-numeric value encountered in /membri/lingua21febbraio/wp-content/themes/angle/inc/options/shortcodes/shortcodes.php on line 210

Warning: A non-numeric value encountered in /membri/lingua21febbraio/wp-content/themes/angle/inc/options/shortcodes/shortcodes.php on line 210

Una Breve Storia

Federazione Regionale Solidarietà e Lavoro è un’associazione ONLUS di diritto in quanto iscritta nel Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato al n. SS-GE-ASOC-31-1994, con la forma giuridica di organizzazione di volontariato, settore sicurezza sociale.

È nata il 12 dicembre 1986 allo scopo di favorire l’inserimento lavorativo delle persone appartenenti agli strati più deboli e marginali della società e di contrastare e limitare la povertà, l’esclusione e la discriminazione sociale in tutte le forme e in qualsiasi direzione esse si manifestino.

Soci fondatori di FRSL sono: CARITAS diocesana, Confindustria, CISL, CGIL, UIL, Lega Ambiente, San Marcellino, Compagnia della Misericordia, ARCI, AFET, San Benedetto al porto, e CEIS.

Nei trent’anni in cui la FRSL ha operato, si sono generate nuove esperienze e realtà che hanno profondamente modificato il tessuto cittadino della rappresentanza in campo sociale; alcune di queste esperienze sono nate con il contributo fattivo della stessa FRSL. In particolare dobbiamo ricordare la creazione dei Centri di Servizio al Volontariato (Legge 266/91), che sono diventati un punto di riferimento importante per tutto il mondo delle associazioni di volontariato.

Successivamente la costituzione dei Forum del 3° Settore ha generato un interlocutore di rappresentanza e lobbying efficace e “riconosciuto” dalle pubbliche amministrazioni.

Nel corso di questi anni si sono costituiti gruppi, tavoli tematici e coordinamenti settoriali che stanno svolgendo un ruolo di importante interlocuzione con le amministrazioni locali e di rappresentazione dei bisogni dei target di riferimento.

Queste importanti realtà costringono la FRSL ha un ripensamento del proprio ruolo non potendo considerarsi più, come nei primi anni di attività, l’interlocutore delle istituzioni locali ma un interlocutore tra altri, nel contesto locale.

Rimane però una “originalità” propria della FRSL, originalità che andrebbe portata maggiormente a valore: la presenza nel proprio quadro associativo di realtà disparate che vanno dalle Associazioni di Volontariato alla Cooperazione Sociale, dai Sindacati all’Associazione Industriali.

La presenza di organizzazioni così disparate vivifica il ruolo di FRSL quando si riesce veramente a far sintesi (poiché dialogo tra loro, separatamente, questi soggetti già lo agiscono) tra specificità e ruoli così distinti nell’ottica dell’obiettivo primario di FRSL, cioè il sostegno alle fasce deboli della popolazione.

Nasce così nel 1993 il Centro Servizi Integrati per Immigrati che in breve tempo assorbirà gran parte delle risorse e del tempo dei soci ed operatori di FRSL. L’associazione cresce e assume vari mediatori di etnie diverse e provenienti da esperienze sindacali e di integrazione culturale.

Le modalità di intervento, utilizzate in relazione ai vari campi di attività in cui la F.R.S.L. opera, sono molteplici. Ogni settore fa riferimento ad un Servizio e a competenze specifiche. La caratteristica fondamentale del metodo Federazione è di essere “rete” e di operare sempre “in rete” con il territorio, di stimolare e favorire la sperimentazione e l’avvio di progetti pilota innovativi in un rapporto molto stretto con i Soci federati, collaborando con gli Enti pubblici e privati, e con tutti i soggetti che fanno capo all’area del Terzo Settore.

lingua21febbraioChi Siamo